I Bambini Indaco. Una nuova evoluzione della razza umana

I Bambini Indaco. Una nuova evoluzione della razza umana

15.00€


15,00 Autore: Lee Carroll e Jan Tober
Editore: Macro Edizioni
Disponibilità: in magazzino
AGGIUNGI ALLA WISHLIST AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

La maggior parte delle persone tende a considerare l'essere umano e l'umanità nel suo isieme come un modello statico e non in evoluzione.
Nei bambini di oggi invece, stanno emergendo in misura sempre più frequente nuove caratteristiche e modelli di comportamento. Il fenomeno é in continua espansione e questi bambini veramente speciali rappresentano una grande percentuale di quelli che attualmente nascono in tutti i paesi del mondo. I "Bambini Indaco" sono bambini e bambine che sembrano dotati di un nuovo patrimonio genetico, di straordinari e rari attributi psicologici molto diversi da quelli riscontrati fino ad ora e potrebbero realmente rappresentare il prossimo livello dell'evoluzione umana.
Anticonformisti rispetto ad ogni sistema, precoci, intuitivi, creativi, innovatori, sensitivi. Faticano ad accettare metodi educativi tradizionali e rifiutano a priori l'autorità di genitori e insegnanti. Troppo spesso a questi bambini vengono diagnosticati disturbi dell'apprendimento e dell' attenzione e iperattivismo.
A volte vengono narcotizzati con psicofarmaci come il Ritalin per frenare la loro esuberante energia, giudicata eccessiva. Per aiutarli a raggiugere l'equiibrio e l'armonia, é necessario che genitori e insegnanti diventino consapevoli delle loro eccezionali caratteristiche e instaurino un rapporto basato su amore, rispetto e benevolenza; infatti atteggiamenti rigidi e repressivi possono provocare reazioni imprevedibili, talvolta anche molto violente, e causare gravi danni psicologici. Medici, educatori, psicologi, spiegano il fenomeno degli "Indaco" per aiutare a identificare le strategie utili e proporreai genitori alternative naturali agli psicofarmaci.
Metodi, resoconti, commenti, storie di esperti qualificati che si occupano dell'infanzia.


Potrebbero interessarti anche: